Gommatura ruote e gomme con MAE Industria Gomma: qualità tutta italiana

gommatura-mae-industria-gomma

La gommatura delle ruote è una di quelle lavorazioni che richiede competenza e professionalità, oltre che una spasmodica attenzione verso i dettagli. Di conseguenza, quando si ha la necessità di effettuare un ordine di rulli gommati o di gommatura delle ruote, il suggerimento migliore da seguire è quello di fare affidamento su un’azienda leader nel settore come MAE Industria Gomma.

gommatura-mae-industria-gomma

Lavorazioni di gommatura interamente made in Italy

Uno dei tanti pregi di MIG Srl è sicuramente quello di essere un’azienda che realizza prodotti che sono completamente italiani, prestando la massima cura e attenzione nel corso di ogni fase di lavorazione di gommatura rulli. Si tratta di uno dei segreti della grande qualità dei rulli gommati realizzati da MAE Industria Gomma, che è sempre alla ricerca delle soluzioni migliori sia dal punto di vista delle lavorazioni che per quanto concerne i processi di produzione. Ciascun rullo gommato, infatti, viene realizzato seguendo degli standard molto alti dal punto di vista qualitativo, con dei controlli che seguono la fine di ogni fase della lavorazione, senza dimenticare ovviamente anche il minuzioso controllo finale, che viene eseguito prima di consegnare il prodotto alla clientela.

Certificazioni internazionali e rispetto ambientale

MAE Industria Gomma non si contraddistingue esclusivamente per garantire accuratezza e precisione in ogni lavorazione che viene portata a termine, dal momento che nel corso degli anni ha saputo rispondere sempre molto bene a tutti i cambiamenti che sono intercorsi nel settore in cui opera, così come ha saputo adattarsi anche alle mutevoli esigenza della clientela. La capacità di adattare i propri servizi e di sviluppare sempre nuove soluzioni nell’ambito dei processi interni di produzione ha fatto in modo anche di ottenere importanti certificazioni a livello internazionale. Stiamo facendo riferimento, ad esempio, alla certificazione ISO 9001, che è stata ottenuta da MIG Srl nel 2008 e che garantisce l’assoluto impegno dell’azienda nella ricerca di un’organizzazione lavorativa più efficace ed efficiente e anche di soluzioni energetiche che possano essere il meno impattanti possibile sull’ambiente esterno.

Un’assistenza clienti di alto livello

Uno dei punti di forza di MIG Srl è sicuramente quello di provare a soddisfare il più possibile ogni esigenza della clientela. Di conseguenza, dispone di un servizio di assistenza clienti efficace, valido e competente. Sono anche diverse le modalità con cui si può entrare in contatto con l’assistenza clienti, soprattutto per chiedere delucidazioni in merito ad un potenziale ordine o anche solo per chiedere delle informazioni. Sul web, nell’apposita pagina del sito ufficiale, c’è la possibilità di compilare un modulo e di scrivere direttamente lì le proprie richieste, certi che verrete al più presto ricontattati da parte dei nostri operatori. In alternativa si può sempre optare per l’invio di un fax, di un email oppure si può contattare l’assistenza clienti telefonicamente, con la presenza di ben due numeri a disposizione.


Recensione del broker forex FXGM

FXGM la recensione

Che cosa è FXGM?

Navigando sul web spesso capita di sentir parlare di FXGM. Ma cosa sta ad identificare una simile sigla? Si fa riferimento ad un noto broker Forex, operante all’interno del mondo del trading online. I suoi servizi sono molto variegati e spaziano da attività riguardanti la formazione di utenti alle prime armi, interessati ad acquisire conoscenze sul mondo del trading e con l’intento di iniziare a fare investimenti sicuri, fino al supporto costante e attivo anche ai trader più esperti.
Quali piattaforme vengono messe a disposizione?

Le piattaforme messe a disposizione dal broker FXGM sono diverse: per tutte quelle persone che dovessero avere la necessità di praticare l’attività di trading online mediante l’utilizzo di un personal computer vi è la possibilità di utilizzare il programma MetaTrader 4. Scaricabile mediante il sito ufficiale del broker, questa piattaforma sviluppata esclusivamente per i sistemi operativi di casa Microsoft, dà la possibilità ai trader di seguire gli andamenti degli asset preferiti mediante grafici e dati visualizzati in maniera ordinata e precisa. Tra le tante funzioni disponibili vi è la possibilità di personalizzare le visualizzazioni, in modo da mostrare a schermo i dati che il trader ritiene siano più importanti.

Una seconda piattaforma messa a disposizione da FXGM è Web Profit; l’utilizzo di questo strumento può essere effettuato mediante un qualsiasi browser web come Google Chrome, Firefox o Internet Explorer (senza dover necessariamente installare programmi dedicati all’interno del proprio computer) o mediante l’applicazione appositamente sviluppata per Android o iOs. Questo programma offre diverse funzioni tra cui aggiornamento dei grafici e dei dati in tempo reale.

FXGM la recensione

Ma il broker FXGM è sicuro?

La sicurezza del broker è un parametro davvero molto importante per tutti i trader del mondo, dal momento che a queste entità finanziarie vengono affidate discrete somme di denaro; è naturale, quindi, che qualsiasi investitore che scelga di praticare questa attività voglia sentirsi sicuro. Per quanto concerne il broker FXGM si può dire che le sue attività sono continuamente monitorate da organismi nazionali e internazionali creati appositamente per controllarne il corretto e trasparente operato. In particolare, il monitoraggio di FXGM è affidato alla CySEC; l’autorità con sede a Cipro che ha il compito di supervisionare i mercati e i servizi d’investimento che vengono offerti ai clienti e che vengono effettuati all’interno della Repubblica di Cipro. In generale però i servizi offerti dal broker all’interno dei confini dell’Unione Europea e al di fuori di territorio di Cipro vengono monitorati e valutati secondo gli standard dettati dalle normative europee in vigore e controllati da enti come la Consob (che monitora le attività della borsa italiana) o la FCA (conosciuta anche come The Financial Conduct Authority, operante nel Regno Unito). Questo elemento è da considerarsi molto importante, dal momento che fornisce una certa rassicurazione al trader e agisce da garanzia per il rispetto della legge in materia finanziaria.
FXGM: le diverse tipologie di conto disponibili

Il trader che vuole fare trading online mediate l’utilizzo dei servizi offerti dal broker FXGM deve necessariamente aprire un conto dove andranno depositati i soldi che verranno utilizzati nelle attività finanziarie. Il broker mette a disposizione 5 tipologie di conto al cliente: Scoperta, argento, oro, premium e vip, ognuno di essi con vantaggi e funzionalità specifici.

  • Scoperta: è possibile versare una somma che va da un minimo di 200 dollari fino ad un massimo di 9999 dollari; inoltre viene anche garantita la protezione delle prime 5 posizioni aperte, ciò vuol dire che se questi investimenti dovessero portare perdite di denaro, il broker ne assicura la copertura. Altri servizi offerti con questa tipologia di conto sono la formazione gratuita, trading insider e la possibilità di ricevere notifiche per gli eventi più importanti.
  • Argento: oltre a includere tutti i servizi precedentemente citati, permette anche di depositare somme di denaro maggiori, che vanno da 10000 dollari fino ad un massimo di 29999 dollari. Inoltre sarà possibile usufruire di uno sconto sui valori dello spread applicati durante le attività di trading. Oltre a ciò è inclusa l’attivazione, per un mese, del servizio di trading central.
  • Oro: comprende tutti i servizi citati precedentemente, con la differenza che vengono anche offerti sconti per quanto riguarda lo spread su materie prime, indici e coppie valutarie; il servizio trading centrale viene reso disponibile per 2 mesi e le somme di denaro depositabili vanno da 30 mila dollari fino ad un massimo di 49999 dollari.
  • Vip e Premium: le due versioni si diversificano per le cifre di denaro depositabile al loro interno; La versione premium infatti, permette di versare sul proprio conto da un minimo di cinquanta mila dollari fino ad un massimo di cento mila dollari. La versione Vip invece offre la possibilità di depositare cifre maggiori che superano largamente la soglia dei cento mila dollari.

 

FXGM e i suoi assets: dove investire il proprio denaro?

Il broker FXGM mette a disposizione la possibilità di investire su una moltitudine di asset molto diversi tra di loro, come per esempio le azioni di varie società quotate in borsa, ad esempio la Apple, Microsoft, Amazon, Google, Intel, Coca Cola. Altre fonti di investimento possono essere anche gli indici di borsa più famosi all’interno del mondo finanziario, opzioni Forex o materie prime, come alluminio, cotone, platino, oro.

La formazione fornita da FXGM come pillar aziendale

Nel mondo del trading online la formazione ricopre un ruolo fondamentale; solitamente molto difficile da comprendere, la mancanza di informazioni potrebbe portare i meno esperti a fare scelte o investimenti sbagliati, con conseguenze che possono essere decisamente sgradevoli. Per questo motivo il broker, mediante il suo sito ufficiale o l’utilizzo di webinar, mette a disposizione i propri servizi, dando la possibilità di acquisire le conoscenze minime per poter praticare il trading online in sicurezza, conoscendo le meccaniche e le variabili da considerare quando si prova a investire il proprio denaro.


Perché scegliere una banca online

banca-online-01

Oggi sempre più persone decidono di spostare il proprio conto sul web. Cosa vuol dire? Che semplicemente preferiscono affidare i loro risparmi a una banca online invece che a una banca fisica. Ma perché questa scelta proprio in un momento in cui la fiducia nelle banche è venuta meno per molti aspetti? La risposta è una sola: per il risparmio.

Il web fa risparmiare

Non si tratta di un caso isolato quello delle banche online, in precedenza erano stati gli e-commerce, soprattutto quelli di abbigliamento, poi quelli di arte e design d’arredo, poi di generi alimentari. Insomma, sul web oggi si può acquistare veramente di tutto, dai beni ai servizi e il risparmio è certo. Allo stesso modo funziona per le banche, abbattendo i costi di gestione e del personale possono proporre prodotti veramente molto competitivi.

Le banche online sono sicure?

banca-online-02Un primo periodo di diffidenza era dovuto al fatto che molti pensavano che la mancata possibilità di interfacciarsi con una persona in carne e ossa fosse un problema in caso di necessità. Invece, superata questa diffidenza iniziale, si è compreso che le banche online hanno dei call center con un servizio clienti molto più efficiente di certi impiegati agli sportelli!

Quanto alla sicurezza, per quanto concerne le banche online, vi sono gli stessi medesimi rischi che si corrono con una normale banca fisica. Purtroppo c’è sempre il rischio di clonazione della carta, che comunque si può bloccare e quanto prelevato dai malviventi vene restituito, e c’è la possibilità di cadere in una truffa di phishing, cosa che, comunque, può capitare anche con una normale banca.

A cosa si deve stare attenti

Le regole sono le stesse sempre: mai seguire i link di fantomatiche mail che chiedono di aggiornare i propri dati (phishing), mai fare acquisti sul web su siti poco sicuri e, in generale, bloccare immediatamente la carta se la si smarrisce o viene rubata. Controllare con frequenza il proprio conto.


Dove si può investire oggi

investimenti-01

Dove si può investire oggi? Sebbene non siano in tantissimi ad avere un piccolo capitale, chi lo ha si trova in una condizione di difficile scelta perché alcuni prodotti, come il conto deposito, non sono più così convenienti, e quindi, paradossalmente, si sceglie di tenere i propri risparmi ben nascosti in casa. Ma è davvero una buona prassi oppure ancora oggi si trova qualche modo per fare un investimento sicuro?

Pensare prima di tutto al futuro

investimenti-02Non ci sono scuse, oggi come oggi bisogna essere lungimiranti, c’è poco da fare. In che senso? Pensa se dovesse accaderti qualcosa. Ovviamente tutti ci auguriamo di no, ma dobbiamo comunque mettere in conto un possibile infortunio, un incidente sul lavoro o in auto. Il tempo dei risarcimenti facili è finito, oggi le assicurazioni tendono a stringere il più possibile le erogazioni di risarcimenti e vale lo stesso per gli indennizzi Inps. Ma cosa c’entra questo con gli investimenti? C’entra perché proprio in virtù del fatto che non vi è alcuna certezza del domani, è bene mettere da parte quanto possibile.

Ma non solo in vista di un ipotetico infortunio, tematica particolarmente importante quando si è lavoratori autonomi e non si possa fruire di eventuali indennizzi, anche in vista del fatto che non per tutti ci sarà una pensione e quindi è bene pensarvi fin da ora. Ma tornando al discorso principale, come e dove si può investire per far fruttare i propri eventuali risparmi?

Conto deposito o buono fruttifero?

Per quanto nel tempo siano stati immessi sul mercato diversi prodotti per il risparmio, la gente rimane sempre piuttosto incline a utilizzare quelli che sono visti come più sicuri, quindi offerti da enti ritenuti “infallibili” come poste e banche, sebbene sulle banche negli ultimi anni si sia sollevato un certo polverone di diffidenza generale a causa dei fatti accaduti di recente. Quindi se rimanessimo nell’ambito dei prodotti per il risparmio tradizionali, quale sarebbe il più conveniente tra i buoni fruttiferi e il conto deposito?

Tanto per cominciare iniziamo a vedere le differenze principali: il conto deposito solitamente ha la durata di uno o due anni mentre i buoni fruttiferi danno un minimo guadagno vincolando gli investimenti per lungo tempo. Ora veniamo ai tassi d’interesse. Questi non possono essere presi in esame senza tenere presente quale sia la tassazione applicata al prodotto. Nel caso dei conti deposito la tassazione è al 26% mentre per i buoni fruttiferi e per i titoli di Stato è al 12,50%. Tuttavia con le poste si paga l’imposta di bollo, mentre molte banche, per avere sempre nuovi clienti, si impegnano a pagarlo loro al posto del cliente, anche in caso di apertura di conto corrente.

In definitiva non si può parlare in modo totalizzante di un investimento più sicuro di un altro, ma piuttosto di un investimento più adatto alle proprie esigenze rispetto ad un altro. In questo senso occorre quindi valutare con attenzione quali siano le condizioni economiche offerte e le spese, dopo aver fatto un bilancio tra queste si potrà decidere quale sia il prodotto più adatto a soddisfare le singole esigenze personali. Non va escluso nemmeno il fattore sicurezza, è sempre bene controllare quali siano le garanzie dell’ente che fornisce il prodotto.


Come ottenere le agevolazioni fiscali per disabili o anziani in casa

montascale-esempio

La legislatura ha deciso di offrire una proroga fino al 31 dicembre sulle agevolazioni fiscali che riguardano montascale e servoscala. La detrazione può arrivare a ricoprire il 50% dell’intera cifra spesa per l’installazione di questi dispositivi.

Come avviene la detrazione del 50% per montascale e servoscala

Il massimo importo detraibile è di 96.000 euro, divisi a loro volta in 10 rate annuali di eguali importo. La detrazione prende inizio già dallo stesso anno in cui è stata effettuata la spesa dell’immobile e continua per i prossimi. Chi avrà l’opportunità di usufruire della detrazione fiscale del 50%, potrà ogni anno detrarre la quota che gli spetta. In caso l’immobile dovesse essere venduto a qualcun’altro prima che siano trascorsi i 10 anni, potrà continuare a beneficiare della detrazione la persona che lo avrà acquistato. Questo vale anche quando l’immobile viene ceduto gratuitamente. Ciò non avviene solo nel caso in cui sia presente un accordo preso da entrambe le parti. In caso di morte del beneficiario, la possibilità di godere della detrazione viene passata all’erede che, però, deve risultare essere proprietario dell’immobile.

Chi può beneficiare dell’agevolazione fiscale del 50%

Rientrano in questa agevolazione per montascale e servoscala gli interventi legati alla ristrutturazione edilizia, alla manutenzione straordinaria e ordinaria, alla sicurezza, alla rimozione amianto, all’eliminazione barriere architettoniche e infine al restauro e al risanamento conservativo.

In ogni caso la detrazione è favorita solo in caso in cui vi siano degli interventi effettuati sugli immobili allo scopo di agevolare la mobilità, sia interna che esterna, della persona dotata di disabilità. Ma non è prevista per tutto ciò che riguarda, invece, beni mobili come tastiere, computer e telefono, sebbene siano indirizzati alla persona disabile. In questo caso, si può usufruire di una detrazione del 19%.

Possono trarre vantaggio dall’agevolazione fiscale per montascale e servoscala con proroga fino al 31 dicembre 2016 solo le persone che ricoprono un determinato ruolo. Stiamo parlando del proprietario dell’immobile, del titolare di un diritto reale su di esso, il convivente di chi lo possiede e chi lo occupa. E’ importante sapere, però, che la manutenzione ordinaria viene esclusa dalla detrazione nel caso in cui gli interventi avvengano su delle singole unità immobiliari residenziali. In questo caso vengono accettati solo la manutenzione straordinaria, il restauro, la ristrutturazione edilizia e il risanamento conservativo.

Com’è possibile usufruire della detrazione fiscale del 50%

Per beneficiare della detrazione fiscale del 50% vi sono degli importanti passaggi che devono essere eseguiti. Innanzitutto per usufruire di questa agevolazione è necessario conoscere che le spese devono risultare essere pagate o con bonifico bancario o con quello postale. In questi casi deve essere utilizzato il bollettino in cui devono essere riportati: la causale, il codice fiscale del pagatore, il codice fiscale e la partita iva del beneficiario. In caso in cui i dispositivi vengano installati in un condominio è necessario che sia presente anche il codice fiscale dell’amministratore. E’ importante, inoltre, conservare tutti i documenti che rappresentano la spesa dell’immobile e che devono essere intestati a coloro che usufruiscono della detrazione fiscale per montascale e servoscala. Stiamo parlando, in questo caso, delle fatture, delle eventuali ricevute fiscali e della ricevuto del bonifico.

Detrazione fiscale 19% per spese sanitarie

Vi è anche la possibilità di beneficiare della detrazione fiscale del 19%. Questa avviene in caso ci siano spese che riguardano, invece, delle attrezzature che agevolano il sollevamento della persona affetta da disabilità. In questo caso, può godere della detrazione colui che risulta essere un famigliare del disabile che fiscalmente è a carico della sua vita. In caso però si decidesse di beneficiare di questa detrazione fiscale del 19%, non si potrebbe poi usufruire contemporaneamente dell’agevolazione del 50%. Stiamo parlando, dunque, di due tipi di detrazioni differenti che però non possono essere effettuati insieme.

Via


Accertamenti dell’Agenzia delle Entrate, niente panico è routine

controlli-agenzia-entrate01

Fino a qualche tempo fa il trend marciava in direzione completamente opposta a quella odierna per quanto riguarda gli accertamenti dell’Agenzia delle Entrate. Infatti, secondo la Corte dei Conti, fino al 2015 la media di controlli alla persona era ogni 40 anni circa, un evasore quindi aveva tutto il tempo di lucrare serenamente, accumulare capitali e farsi, in poche parole, i fatti suoi.

Le cose sono cambiate… forse

Le cose però dovrebbero essere cambiate proprio per evitare che i controlli crollassero sotto la soglia ormai raggiunta del 16%.Ma non si tratta solo di pochi controlli, quello che è stato valutato è anche la capacità di questo organo di recuperare soprattutto i capitali all’estero, cosa ben complessa e che non sempre ha dato i risultati sperati. La colpa è certamente dell’insufficienza dei funzionari. Ma come sono effettivamente cambiate le cose in funzione dell’introduzione del’amato/odiato redditometro?

Ebbene, a parere di molti le cose non sono troppo positive in quanto si è passati da un eccesso all’altro, almeno in diversi casi, se anche per andare a comprare dei tubi per aria compressa devi, se sei un’azienda, essere in grado di giustificare la spesa, ovviamente. Il problema del redditometro però riguarda più le famiglie in realtà perché sono proprio queste a dover giustificare ogni acquisto con la pezza corrispondente nel caso debbano utilizzare l’ISEE per delle esenzioni sanitarie o per la graduatoria di un asilo o per una casa popolare.

Insomma, le baruffe non mancano a quanto pare. Il problema nasce dal fatto che questo redditometro va a fare letteralmente le pulci più a chi non ha che quelle piuttosto che a chi ha davvero ingenti capitali e probabilmente nascosti all’estero. Il caso di Fabrizio Corona, rimbalzato sulle pagine della cronaca è solo uno, quello che probabilmente ha fatto più clamore data la notorietà del personaggio, ma quanti altri Fabrizio Corona ci sono in Italia?

La lettera di accertamento

Le lettere di accertamento sono iniziate ad arrivare a random da qualche mese. Niente di preoccupante in realtà, almeno per chi non ha nulla da nascondere. Infatti si tratta solo di un modo per comunicare meglio tra Agenzia delle Entrate e contribuenti. Il contribuente raggiunto dalla lettera di accertamento non deve pertanto entrare in panico ma semplicemente deve produrre la documentazione richiesta, in base al controllo di quest’ultima, l’Agenzia delle Entrate deciderà se è tutto in regola o se invece non vi sia da procedere per un confronto più diretto con il contribuente.

Insomma, inutile entrare in panico se si sa di aver fatto tutto secondo le normative.L’importante è aver conservato sempre tutta la documentazione onde evitare ulteriori problemi e seccature. Le lettere di accertamento fino a ora inviate sono diverse e interessano praticamente tutte le regioni del territorio.

 


Prestito bancoposta: acquistare casa

Prendi un prestito sicuro.

Banco Posta permette, ai suoi diversi clienti, di poter richiedere un tipo di prestito che avrà, come fine ultimo, quello di poter acquistare la prima abitazione.

 

Un prestito che richiede pochi dati

 

Il prestito Casa Banco Posta risulta essere in grado di offrire tantissimi vantaggi ai suoi diversi clienti.

Questo in quanto, per poterlo richiedere, saranno necessari pochi ma utilissimi dati, come ad esempio l’atto d’acquisto e tutta la documentazione del proprietario della casa.

Inoltre sarà importante avere un documento del reddito percepito in maniera tale che, il prestito della Posta, non possa essere respinto.

Il prestito potrà avere una somma di denaro che risulta essere pari al tetto massimo di sessantamila euro.

 

La restituzione del prestito

 

Questo particolare prestito risulta essere abbastanza semplice e comodo da restituire il prestito bancoposta per acquisto casa, è davvero perfetto.

Permette di poter bloccare e pagare una parte della nuova abitazione e rateizzare le rate restanti attraverso la stipula di un mutuo a breve termine.

Esso sarà rendibile con un minimo di trentasei rate fino ad un massimo di cento venti.

Queste verranno accreditate direttamente sul conto Banco Posta del richiedente, il quale non dovrà assolutamente svolgere alcun tipo di lunga e noiosa operazione per poter effettuare la restituzione della somma di denaro richiesta presso la Posta.

 

Una rata leggera

 

Il prestito con Banco Posta risulta essere caratterizzato da una rata fissa il cui tasso d’interesse risulta essere abbastanza basso.

Questo permetterà, ad un cliente, di poter richiedere questo finanziamento senza che vi possano essere dei particolari problemi per quanto riguarda la restituzione del debito stesso, cosa che garantisce il massimo livello di soddisfazione al cliente stesso, che quindi non avrà alcuna difficoltà nel poter rendere la somma di denaro richiesta presso lo sportello postale stesso.

Da mettere in risalto anche il fatto che, il prestito, potrà essere assicurato ed il costo della polizza sarà anch’essa molto bassa e proteggerà ulteriormente il richiedente del suddetto finanziamento.

 

Con Prestito Casa Banco Posta, sarà possibile avere delle liquidità in tempi immediati e poter acquistare casa senza alcun problema.


Opzioni Binarie: come si guadagna?

Fare soldi con internet

Guadagnare con le opzioni binarie non è un tipo di operazione complessa: ecco come svolgerla in maniera attenta e precisa.

 

Studiare per bene il valore

 

Ogni singolo valore, che risulta essere presente sul mercato delle opzioni binarie, risulta essere contraddistinto da una sua storia, fatta letteralmente di alti e bassi.

Ma come fare soldi con le opzioni binarie senza errare?

Bisogna sempre cercare di prendere in considerazione questo dettaglio: in questo modo, riuscire a prevedere quale risulta essere il prossimo tipo di variazione, in base ai dati storici, non sarà affatto complesso.

Ovviamente, lo studio deve essere svolto in maniera attenta e concentrata, proprio per evitare di commettere degli errori, ovvero effettuare un tipo di puntata, che risulta essere completamente errata e che corrisponde ad una perdita di denaro.

 

Piccole puntata su diversi valori

 

Studiare i diversi valori assieme permette di avere una panoramica che risulterà essere maggiormente completa ed in grado di evitare delle mosse che risultano essere del tutto errate.

Proprio per questo motivo sarà importante effettuare piccole puntate su diversi valori: al massimo bisogna scommettere su cinque di loro in maniera equa in modo tale che, eventuali errori, potranno essere recuperati con delle vincite.

Ovviamente bisogna sempre selezionare quei valori che si conoscono maggiormente, per poter essere sicuri del fatto che, la selezione effettuata, risulti essere corretta al cento per cento.

 

Sapersi porre un limite

 

Che si vada incontro a diverse vittorie oppure a diverse sconfitte, l’importante è sapersi imporre un limite che non deve mai essere superato durante quella sessione di trading.

Questo per poter evitare di aggravare le proprie perdite, rischiando di perdere tutto il denaro nel conto, ed allo stesso tempo per evitare di perdere tutto quello che viene guadagnato.

In questo modo, al termine della giornata, nella maggior parte dei casi sarà possibile essere sicuri del fatto di aver ottenuto un buon utile e non di essere andati incontro a delle grosse perdite di denaro avvenute in maniera costante.


Prestito Unicredit: quali sono i vantaggi per chi lo richiede?

Unicredit e i prestiti su misura

Prestito in banca

Il prestito Unicredit rappresenta la scelta ideale per coloro che intendono sfruttare al massimo il concetto di prestito personale, visto che esso possiede tantissimi pregi che non devono essere sottovalutati.

Vediamo quali sono i suddetti.

Un prestito facile da ottenere

Come primo vantaggio vi è quello che consiste nella semplicità mediante la quale è possibile poter ottenere un piccolo prestito di Unicredit: esso, infatti, potrà essere ottenuto in lassi di tempo immediati se, il richiedente, non è mai stato iscritto nella lista dei cattivi pagatori, caratteristica che non deve essere assolutamente sottovalutata.

Da aggiungere ovviamente che, questo particolare tipo di finanziamento, potrà essere personalizzato al massimo, ovvero potranno essere richieste anche somme di denaro che risultano essere leggermente elevate, con un piano di restituzione del finanziamento adatto ad ogni tipologia di richiedente, che non si sentirà con l’acqua alla gola nel momento in cui, questa, dovrà restituire il debito.

Un prestito con tassi bassi

Altro vantaggio che caratterizza tale tipologia di prestito consiste nel semplice fatto che, il suddetto, è caratterizzato da degli interessi che risultano essere abbastanza bassi e che offrono, ad una persona, la possibilità di evitare dei grossi sacrifici di tipo economico, cosa che spesso accade quando si richiedono questi particolari tipi di finanziamenti.

Il tasso fisso e variabile saranno in grado di garantire il massimo livello di soddisfazione ad una persona che intende sfruttare al massimo tale tipologia di finanziamenti, i quali potranno essere resi con un lasso di tempo massimo di dieci anni e con delle rate che non risulteranno essere eccessive.

Gli addetti dello sportello bancario saranno in grado di creare un piano del finanziamento che riesce a sposarsi in maniera rapida e veloce alle reali esigenze del richiedente, senza creare situazioni che potrebbero divenire tutt’altro che piacevoli da affrontare.

Queste sono i vantaggi che generali che si possono ottenere sfruttando al massimo i prestiti proposti da Unicredit, ente finanziario che cerca di rispondere in maniera rapida e veloce alle varie esigenze dei clienti senza mai farli sentire a disagio.